Libro Gabriel Garcia Marquez: l’ultimo inedito è in libreria

0
libro gabriel garcia marquez
9.5
Promette di lasciare soddisfatti i fan dello scrittore
Ancora una volta lo stile inconfondibile di Garcia Marquez promette di conquistare le classifiche
Storia di libertà e desiderio femminile
SaveSavedRemoved 0

Ebbene non si tratta di una fake news… il libro di Gabriel Garcia Marquez, su cui stava lavorando poco prima di morire, verrà pubblicato. Indubbiamente rappresenta una delle novità più attese del nuovo anno e promette di lasciare i lettori di tutto il mondo senza fiato.

L’autore e Premio Nobel è seguitissimo da sempre. Non solo da chi ama i grandi classici, ma anche dalle nuove generazioni. Per questo motivo Ci vediamo in agosto è un romanzo imperdibile.

Qui puoi leggere tante informazioni utili sul libro di Gabriel Garcia Marquez!

Libro Gabriel Garcia Marquez: il ritorno del Premio Nobel

gabriel garcia marquez scrittore

Dieci anni dopo la morte dell’autore, il 12 marzo 2024 esce il nuovo libro di Gabriel Garcia Marquez; un inedito dello straordinario scrittore colombiano di cui pochi erano a conoscenza.

Insignito del Premio Nobel per la Letteratura nel 1982, l’ultima opera di Gaercia Marquez è intitolata Ci vediamo ad agosto. In spagnolo En agosto nos vemos.
Il manoscritto è stato tenuto gelosamente custodito presso l’Harry Ransom Center di Austin, in Texas ed ora sta per aprirsi al mondo.

Annunciata dal gruppo editoriale Penguin Random House, la pubblicazione è prevista per il prossimo 12 marzo nei paesi di lingua inglese. Invece in Italia sarà distribuito dal gruppo Mondadori, detentore dei diritti dell’opera di García Márquez.

Ci sono due culture colombiane: una prima di Gabriel García Márquez e una dopo.

Ariel Castillo, professore all’Università dell’Atlántico di Barranquilla

Di cosa parla Ci vediamo in agosto?

Until August è il titolo in inglese. Ci vediamo in agosto quello in italiano. Qualunque sia la lingua di traduzione, il libro di Gabriel Garcia Marquez promette di emozionare.

Il romanzo segue la storia di Ana Magdalena Bach, una donna che ogni anno intraprende un viaggio verso un’isola tropicale. L’obiettivo? Commemorare la morte della madre.

Il 16 agosto diventa un rito e una fuga dalla quotidianità. Nonché un’opportunità per esplorare la libertà, il rimpianto e i misteri dell’amore. Il traghetto, il taxi, un mazzo di gladioli e l’hotel… tutto esercita su di lei l’invito irrisistibile a trasformarsi in un’altra donna. Quindi ad esplorare la propria sensualità e a sondare la paura che cova silenziosa nel proprio cuore.

Nel libro di Gabriel Garcia Marquez si riconosce lo stile inconfondibile dell’autore. Potrebbe essere considerato un romanzo musicale con variazioni su un tema. Nei fatti si tratta di un inno alla libertà, un omaggio esplicito alla femminilità e una riflessione sul mistero dell’amore e dei rimpianti.

Si sentì maliziosa, allegra, capace di tutto, e imbellita dalla mescolanza sacra della musica con il gin. Pensava che l’uomo del tavolo di fronte non l’avesse vista, però lo sorprese a osservarla quando lo guardò per la seconda volta. Lui arrossì. Lei sostenne il suo sguardo mentre lui controllava l’orologio da tasca con la catenina.

Ci vediamo in agosto

Il commento dei figli di Marquez

A quasi un decennio dalla sua morte, l’ultimo libro di Gabriel Garcia Marquez trova finalmente luce. I figli dell’autore hanno preso la decisione di condividere l’ultimo sforzo creativo del proprio padre con il mondo. Sono stati gli stessi Rodrigo e Gonzalo García Barcha a rivelare che il romanzo è stato l’ultimo tentativo di Marquez di continuare a creare. Nonostante le sfide legate alla demenza senile.

Rileggendo l’opera, hanno scoperto il suo linguaggio poetico così come la sua capacità di invenzione e la comprensione profonda del genere umano.
Ci vediamo in agosto è – insomma – anche un tributo dovuto alla maestria di Gabriel Garcia Marquez. Alla sua capacità nell’affrontare quei temi universali, che stanno a cuore del lettore, come l’amore. Infatti è proprio quest’ultimo il filo conduttore di tutta la sua carriera.

È il risultato dell’ultimo sforzo di nostro padre per continuare a creare contro ogni previsione. Rileggendolo a quasi dieci anni dalla sua morte, abbiamo scoperto che il testo aveva molti pregi altamente godibili e nulla ci impedisce di deliziarci con gli aspetti più eccezionali dell’opera di Gabo: la sua capacità di invenzione, il suo linguaggio poetico, la sua narrazione accattivante, la sua comprensione del genere umano e il suo affetto per le nostre esperienze e disavventure, soprattutto in amore, forse il tema principale di tutta la sua opera.

Rodrigo e Gonzalo García Barcha.

Gabriel Garcia Marquez libri e altre informazioni sull’autore

Gabriel García Marquez merita senza dubbio di essere ricordato tra i migliori scrittori del Novecento. Per alcuni, addirittura di tutti i tempi. Ma vediamo di scoprirne di più.

Lo scrittore è nato nel 1927 ad Aracataca, in Colombia. Inizialmente è stato giornalista, narratore, sceneggiatore ed editore. Nel tempo il suo contributo alla letteratura è stato monumentale, tanto da essere ritenuto uno dei più grandi rappresentati del cosiddetto Realismo magico.

Il boom della letteratura ispano-americana, dagli anni ’60 in poi, deve molto a Marquez, che è diventato un simbolo affascinante e catartico dell’America Latina. Persino in Europa. I suoi romanzi, come Cronaca di una morte annunciata e L’amore ai tempi del colera, sono ormai diventati espressioni comuni in italiano e testimonianza vivente di una popolarità che non accenna a diminuire.

Il 17 aprile 2014 lo scrittore muore a Città del Messico. Tuttavia vive attraverso opere ormai immortali. Grazie all’uscita del libro di Gabriel Garcia Marquez Ci vediamo in agosto questa magia è destinata a tornare. Difatti promette di regalare ai lettori un’esperienza unica e indimenticabile.

Tante cose ho imparato da voi uomini…
Ho imparato che tutti quanti vogliono vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata.
Ho imparato che quando un bambino appena nato stringe con il suo piccolo pugno, per prima volta, il dito del padre, lo racchiude per sempre.
Ho imparato che un uomo ha diritto a guardarne un altro dall’alto solo per aiutarlo ad alzarsi.

Lettera di addio di addio alla vita pubblica di Gabriel Garcia Marquez

Ti piacerebbe leggere altre recensioni e articoli sul mondo della letteratura? Allora ti diamo un consiglio: visita il nostro blog.
Condividiamo contenuti dedicati agli appassionati dei libri. Non solo romanzi, ma anche gialli, thriller, saggi e molto altro ancora. Dai un’occhiata: può aiutarti a decidere quale sarà il prossimo libro da acquistare!

0/5 (0 Recensioni)

Lascia un tuo commento personale, ogni tuo suggerimento è ben accetto!

      Leave a reply

      Peekincity Deals
      Logo
      Register New Account
      Condividi con un amico