Gerald Murnane: 27 racconti di cavalli

0
libro Gerald Murnane
7.5
SaveSavedRemoved 0

Hai voglia di conoscere lo scrittore Gerald Murnane?
Qualcosa per il dolore è allora il modo perfetto per avvicinarti ai suoi pensieri e conoscerne il passato. In 27 racconti compirai un viaggio intenso e appassionato nella vita dell’autore e nell’animo umano.
Grazie a questo articolo riuscirai a capire un po’ meglio la grandezza del volume. Ovviamente… non spoileremo dettagli importanti!

In “Qualcosa per il dolore” lo scrittore australiano, più volte candidato al Nobel, muove dalla passione per il mondo delle corse e dei cavalli per dare vita a un libro di umanità, fede e spiritualità.

Avvenire.it

Premio Nobel Murnane: chi è l’autore?

gerald murnane scrittore

Secondo il New York Times Gerald Murnane è “uno dei migliori scrittori di lingua inglese viventi di cui la maggior parte delle persone non ha sentito parlare”.
Oggi vogliamo raccontarti qualcosa in più sulla sua vita, anche e specialmente vista l’estrema riservatezza mostrata. È nato a Melbourne il 25 febbraio 1939 e nella sua lunga vita non è mai uscito dall’Australia.
Ha lavorato come professore elementare per molti anni e in seguito ha ottenuto il Bachelor of Arts presso l’Università di Melbourne.
Nella città del Goroke, in cui vive, è anche gestore del bar del Goroke Golf Club. Ama passare il tempo nel proprio archivio privato e ha una grande passione per le corse dei cavalli.

Nonostante viva in modo isolato e non ami viaggiare, le sue opere hanno fatto il giro del mondo. È, infatti, molto stimato da noti scrittori come J.M. Coetzee, Shirley Hazzard, Ben Lerner, Joshua Coen e Teju Cole. Il suo primo lavoro, Tamarisk Row, esce nel 1974.
Diventa famoso nel 1982 con l’opera The Plains, tradotta in italiano con i ltitolo Le Pianure e pubblicato da Safarà Editore. Nel 2007 con questo romanzo vince il Premio Patrick White.
Qualcosa per il dolore. Memorie dal mondo dell’ippica è un testo del 2015 tradotto in italiano nel 2024 da Roberto Serrai.

Qualcosa per il dolore di Gerald Murnane: introduzione

Come si struttura l’ultimo libro di Murnane (ultimo per il pubblico italiano naturalmente)?
È un testo di 270 pagine e costituito da ben 27 racconti in cui l’autore si racconta in forma poetica. Per meglio dire Gerald Murnane trova l’occasione per raccontare parte della propria vita. Il mondo dell’ippica e la passione dei cavalli permettono di recuperare ricordi ed emozioni importanti del passato.

Qualcosa per il dolore è il nome del cavallo che vince la corsa, nella sua testa. Forse una corsa immaginaria, come molte cose che appartengono al suo mondo, che ha un tempo e coordinate precise ma diverse dalle nostre, un mondo creato da lui per leggere la realtà.

ilportaledelcavallo.it

Gerald Murnane rompe insomma lo scudo di riservatezza che lo ha accompagnato negli anni e finalmente concede se stesso ai lettori creando una biografia originale e coinvolgente. Qualcosa per il dolore è un vero e proprio viaggio nel tempo. Attraverso le pagine del libro potrai conoscere i familiari dell autore tra cui il padre col quale ha dei manifesti rimpianti.

Ogni racconto è – infatti – dedicato a una persona o a un momento diverso della propria storia personale. Come la relazione con la moglie oppure il suo rapporto con la spiritualità.
Ma non mancano i riferimenti alla letteratura e le citazioni di scrittori famosi come Emily Jane Brontë e Marcel Proust.

I racconti sono presentati in ordine cronologicamente disordinato, ma legati insieme da un tema che fa da sottofondo a tutto il libro. Ossia (come avrai capito anche dal titolo) la sua ossessione per le corse di cavalli. Sin da bambino Gerald Murnane rimane affascinato da questo sport e dai nomi quasi magici dei cavalli che correvano ad altissima velocità in pista.

Comunque l’intera opera è avvolta in un alone di mistero e di leggenda. Difficile distinguere cosa è realmente accaduto o cosa è solo frutto della fantasia dello scrittore.

Qualcosa per il dolore: il messaggio “nascosto”

Gerald Murnane tenta di lanciare dei messaggi più profondi al lettore.
Qualcosa per il dolore, infatti, non è una semplice biografia o solo un insieme di storie sui cavalli. L’autore tratta di temi che caratterizzano l’intera umanità. Costruisce, insomma, un viaggio concreto (seppur letterario) alla ricerca della purezza passionale e capace di far riflettere sul mondo e sull’anima. Non utilizza pensieri o linguaggi filosofici ma, nel modo più umano possibile, cerca di trovare risposte a domande esistenziali.
Ecco perché definisce la propria passione per i cavalli come:

una specie di vocazione più alta, che ci esentava dal doverci occupare delle cose terrene.

Qualcosa per il dolore

Gerald Murnane mette, dunque, sotto esame l’uomo; le sue azioni, pensieri e sentimenti. Le persone che frequenta e incontra negli ippodromi vengono analizzati socialmente, come base e spunto di riflessione per l’intero libro.

Vuoi sapere di più su Qualcosa per il dolore?

Non devi far altro che acquistarlo! Qualcosa per il dolore è disponibile in libreria e nei più importanti siti di e-commerce, come Amazon. Le recensioni su questo romanzo ancora non sono molte, ma le poche disponibili sono tutte positive! Non è un caso che Gerald Murnane è stato più volte candidato al premio Nobel.
Una volta acquistato e letto, non dimenticare di contattarci. Vogliamo sapere se per te è da promuovere o bocciare.

5/5 (1 Recensione)

Lascia un tuo commento personale, ogni tuo suggerimento è ben accetto!

      Leave a reply

      Peekincity Deals
      Logo
      Register New Account
      Condividi con un amico